22 novembre 2015

Un sito tutto nuovo

Un nuovo sito è una notizia per chi lo paga e per chi ci ha lavorato, raramente per chi lo legge che in genere vuole contenuti interessanti e facilmente accessibili e va bene così. Ciononostante ho deciso di dedicare un post a questo mio nuovo sito perché mi dà la possibilità di condividere con chi legge un paio di informazioni utili su di me e su chi ci ha lavorato su.

Un sito deve raccontare chi sei. Mica semplice, specialmente quando hai a che fare con uno come il sottoscritto: mille passioni, vintage ma allergico ai manierismi, digitale ma dotato di quadernetto, amante delle emoji ma contrario al cattivo gusto, ottimista come un arcobaleno in un modo ossessionato dal total black.

Non a caso il brief emerso dalle prime conversazioni con Ivan Rachieli, il web designer al quale ho passato la patata bollente, era un mix lisergico come un mashup di Pogo, kitsch e sfacciato come Las Vegas, ottimista e zuccherino come una kitchenette Anni Cinquanta, ma mi raccomando essenziale come certi quadri di Ruscha che sennò mi stufo subito.

Ivan ci è riuscito. Non solo ha dato una forma e un’impaginazione alle mie confuse indicazioni ma soprattutto è riuscito a progettare uno spazio davvero su misura, nel quale non vedevo l’ora di acciambellarmi ed ha pure messo in moto un circolo virtuoso che mi ha spinto a lavorare serissimamente sui contenuti passati e futuri del mio blog. Nemmeno la migliore ingegneria sociale, insomma! 🙂

Spero di farne buon uso e spero che a voi piaccia l’uso che ne farò.

Pubblicato il 22 novembre 2015

Categoria: Blog

Iscriviti alla mia newsletter

Aggiornamenti sulle cose che faccio, e niente spam.