26 settembre 2015

Come creare una bomba semantica con due parole e uno spazio

“Five, six or seven kingdoms”

Si tratta del titolo di uno dei capitoli di Vanished Kingdoms, un libro dedicato ai regni dimenticati della storia europea: Borgogna, Aragona, Granducato di Lituania, Savoia, tutti un tempo importantissimi e ora finiti nel dimenticatoio al punto che, come nel caso della Borgogna si fa addirittura fatica a capire se i Regni sono stati cinque, sei o forse persino sette.

Dal punto di vista linguistico, trovo particolarmente efficace la contrapposizione tra kingdom,  una parola che evoca alberi genealogici e dinastie e protocolli e regge e stucchi, e quei five, six or seven snocciolati così, nemmeno fossero zucchine. Dà subito l’idea di un mondo un tempo glorioso finito in pezzi, cinque sei o sette poco importa ora. L’efficacia in questo caso sta tutta tutta nell’accostamento, separati da un semplice spazio, di due interi universi, evocati l’uno da quattro parole, l’altro addirittura da una.

“Five, six or seven kingdoms”
da Vanished Kingdoms: The History of Half-Forgotten Europe di Norman Davies

Pubblicato il 26 settembre 2015

Categoria: Parole

Iscriviti alla mia newsletter

Aggiornamenti sulle cose che faccio, e niente spam.